Sulzano

Sulzano si trova sulla riva orientale del lago, dalla parte inferiore della collina di Montecol, alla foce del torrente Mesagnolo. Nella zona centrale del territorio si erge l’altopiano di Nistisino.

I centri storici sono Sulzano,capoluogo, Martignago, Nistisino, Predabbio, Tassano, Vertine. Il comune di Sulzano fa parte della Comunità Montana del Sebino Bresciano.

La sua principale strada è la ss 510, proprio accanto alla quale corre la ferrovia Brescia, Iseo, Edolo, avendo cosi anche stazione ferroviaria. La più importante strada interna di collegamento è quella del Nistisino che scorre attraverso antichi vigneti, castagneti fruttiferi e boschi cedui, che sono particolarmente rigogliosi su di questo altopiano.

Nella seconda parte dell’ottocento, sorsero varie aziende, come filatoi, cementifici ed anche industrie alimentari. In questa splendida zona, però il turismo non ha ancora ottenuto uno sviluppo meritato. A Sulzano il porto nasce all’imbocco del “Canale di Sale”. é il capolinea della tratta Peschiera Maraglio, Sulzano con un elevato numero di trasbordi dalle ore 00.40 alle 24.00.

La storia di Sulzano narra che il paese in origine è nato come porto di Martignago posizionato dinnanzi a Peschiera Maraglio con il centro più antico sulla sponda del “Canale di Sale” con case medioevali distribuite attorno alle vie della chiesa settecentesca, il paese si è sviluppato lungo la sponda del lago con ville in mezzo a dei bei parchi e sulle colline dell’entroterra con il centro storico di stile veneto, davanti alla parrocchia di S. Giorgio. Alla fine del XV sec. era calcolato ancora una piccola frazione di Martignago come scritto in un documento della Repubblica Veneta che contiene un elenco dei comuni del Vicariato o Quadra d’Iseo.Sul finire dell’ottocento, il paese sembrava “trasformato ea abbellito” con delle moderne ville diventando cosi luogo di soggiorno di numerosi villeggianti provenienti in particolar modo da Cremona, Milano e Brescia.