Sfida della Zucca

Il Club Maspiano, che organizza la sfida della zucca, è sorto nel 1983. Alcuni avventori di un osteria di Sale Marasino (Bs) ottennero i semi di una zucca gigante che faceva mostra di sé all’interno del locale, portata come souvenir dalla Toscana, luogo d’origine del fondatore del Club Maspiano, Sig. Franceschetti Redento e della moglie Sig.ra Turelli Pinuccia.

Sfida della Zucca - Sale Marasino

Questa pesava 47 kg, sembrava enorme, nessuno, anziani compresi, ne aveva vista mai una uguale. Da qui l’idea di indire una gara per vedere se qualcuno fosse riuscito a produrne una simile.
Così 47 concorrenti (tanti furono il primo anno) si cimentarono in questa singolare tenzone. Alla pesatura,che avvenne il 30 settembre del 1984 nella piazzetta di Maspiano, si presentarono solo 15 dei 47 iscritti. La signora Antonietta Zatti (casalinga) vinse la 1ª edizione con Kg 33,6, secondo arrivò il Cavalier Primo Franchi con Kg 31,9.
La seconda edizione fu appannaggio di Stefano Turelli (pensionato) che aveva 88 anni e portò in gara una zucca di Kg 39,8.

Sfida della Zucca - Sale Marasino

 Nel 1986 la palma della vittoria andò al cavalier Aldo Castagna che pesò una Mammuth di Kg 82 e anche nel 1987 si confermò con una zucca di Kg 69 il cavalier Castagna, il quale nell’Ottobre dello stesso anno si recò negli Stati Uniti d’America per assistere alla convention che i club americani organizzano a Collins nello stato di New York. Là conobbe personalmente alcuni esperti e poté apprendere qualche segreto sulle tecniche di coltivazione delle zucche giganti. Al ritorno in Italia portò dei semi selezionati che distribuì anche ai soci del Club Maspiano. I risultati non si fecero attendere, nel 1988 vinse con una zucca di ben Kg 147 contro i 69 dell’anno precedente.

Nel 1989 si classificò primo il sig. Pietro Zanotti (ristoratore) che portò in gara un’esemplare di Kg 154. Il 30 Settembre del 1990 di nuovo alla ribalta il cavalier Castagna che vinse ancora con una zucca di Kg 181,8. Con il 1991 il titolo di re delle zucche varcò i confini della nostra provincia e anche della regione perché se lo aggiudicò il sig. Giuseppe Barbieri (coltivatore) di San Giovanni di Persiceto (Bo) che portò alla nostra stazione di pesatura di Kg 182,2. Il 1992 vede il titolo rientrare in provincia di Brescia con il sig. Maurizion Paderni (idraulico) di Bornato che arrivò a sfiorare i 200 Kg con la sua cucurbitacea, per l’esattezza 199,2.

 Per l’edizione del 1993 è di nuovo sul trono il cavalier Castagna con una mega zucca di Kg 202,8. Nel 1994 è vincitore Agostino Paderni (idraulìco) di Bornato con una zucca di 156 Kg e così anche nel 1995 è di nuovo sul podio con una zucca di Kg 156. Nel 1996 per la prima volta è Sergio Moretti (muratore) di Cologne a sconfiggere gli avversari con un esemplare di Kg 168. Nel 1997 è Damiano Moretti (metalmeccanico) sempre di Cologne a sbaragliare gli avversari pesando un esemplare di ben Kg 262. Il 1998 è Dario Moretti (elettricista) di Cologne a salire sul trono di zuccolandia con una zucca di 287 Kg. Nel 1999 ancora Sergio Moretti con un esemplare di Kg 336 battendo il record italiano e forse europeo.
Nell’anno 2000 vince ancora Sergio Moretti con una zucca del peso di Kg. 312, come pure nel 2001 presentando una zucca di poco superiore ai Kg. 300.

Sfida della Zucca - Sale Marasino

Forse perché nel 1999 non ci sono pervenuti dati certi dei pesi raggiunti dalle altre nazioni solo nel 2001 è stato organizzato un concorso in Svizzera nei pressi di Zurigo nei locali della Jucker Farmart AG di Seegraben, dove hanno partecipato concorrenti di Svizzera, Francia, Germania, Austria e Italia. Qui la zucca del Club Maspiano coltivata da Sergio Moretti si è classificata al primo posto seguita dalla Svizzera. Fuori Concorso era esposta la zucca vincitrice del campionato nord-americano proveniente dal Canada di Kg 570,7.
Oltre alla pesatura delle Zucche il Club Maspiano ha favorito il diffondersi di manifestazioni collaterali che hanno coinvolto artisti professionisti e non che si sono dilettati a creare, dando sfogo alla loro ispirazione, dipinti di zucche, costruendo strumenti musicali e oggetti di utilizzo quotidiano e ornamentale. In questi anni sono state create ed esposte vere e proprie opere d’arte create con le zucche, da boa e serpenti a stelle e funghi.

Visita al sito: clubmaspiano.it