Il battello mitragliato da 2 aerei della ROYAL AIR FORCE

Il Battello “ISEO” era partito dall’imbarcadero di Iseo alle ore 11.00 del 5 novembre 1944, diretto a Pisogne.

Royal Air Force 1944

Al centro del Lago d’Iseo, fra Tavernola Bergamasca e Porto di Siviano venne mitragliato da due aerei britannici, provocando la morte di 42 persone e il ferimento di 33 altre. Fra i testimoni oculari della tragedia era l’Arcivescovo Emerito di Brescia, mons. Bruno FORESTI che, allora giovane chierico di Tavernola Bergamasca, narra quel tragico avvenimento su “L’Onda del Sebino” bollettino parrocchiale di Pisogne:

“La lontananza nel tempo annebbia anche le scene più impressionanti, ma non vale a cancellarle. Così è di quello spaventoso eccidio che mi vide spettatore il 5 novembre 1944. Da un anno ero rientrato nel Seminario di Bergamo, interrompendo gli studi romani a motivo degli eventi bellici e, in quel periodo, mi trovavo in famiglia per riposare dopo aver sostenuto, in alternativa a quelli presso la Facoltà Lateranense, una lunga serie di esami di teologia nella Facoltà milanese.
In quel novembre mi era ancora viva la impressione provata, in una domenica di settembre, quando una compagnia di repubblichini aveva fatto irruzione nel teatro del paese e aveva cercato di catturare alcuni giovani renitenti alla leva; con il coraggio della incoscienza ero riuscito a favorire la fuga di qualcuno. Al mattino del 5 stavo recandomi in chiesa (era di domenica), percorrendo la strada superiore che fiancheggia la rivierasca Sebina, allorché mi sorprese l’urlo della sirena. Sostai presso la torre, più incuriosito che impaurito.
Sul lago il battello di linea, mimetizzato (fu un errore?) e stracarico di passeggeri si era appena staccato dal porto; fece rapidamente marcia indietro attraccando al molo. Un rombo di motori; due aerei sfrecciano a bassa quota senza esplodere alcun colpo e scompaiono in direzione Lovere. Allora il battello si stacca di nuovo dal porto e punta su Siviano, ma quando ha superato di poco la linea mediana del lago, i due caccia ricompaiono nel cielo straordinariamente limpido ed eseguono una picchiata scaricando, l’uno dopo l’altro, il potenziale delle loro mitragliatrici. Faville di fuoco tracciano l’aria al pauroso gracidare delle armi. Poi, come lugubri avvoltoi, se ne tornano da dove sono partiti. Subito qualcuno (la pietà non è mai morta), rischiando, si avventura sulle poche barchette a remi o a motore e raggiunge il battello. Scene raccapriccianti mi vengono narrate, poi, da un mio fratello accorso fra i primi (fu lui a dirmi: basta uno di noi!); fra tutte, quella del segretario comunale di Tavernola trovato, cadavere, bocconi sul figlioletto al quale aveva cercato invano di fare scudo con il proprio corpo. L’angoscia mi impedisce di continuare. Se mai dirò che, il giorno appresso, un barcone, solitamente adibito al trasporto del cemento e della ghiaia, passò di paese in paese del lago per consegnare i morti. Sul fondo erano allineate decine di salme e anche noi ritirammo la nostra triste porzione. Sì, lì c’ero anch’io a piangere, volontario necroforo di un giorno. > BRUNO FORESTI“.

La saletta dell’Iseo con i segni del mitragliamento (da “Storia del XX Secolo” n. 40, maggio 1998)

I nomi delle vittime:

  • Adele Archetti, 27 anni, di Monte Isola
  • Agostina Archetti, 33 anni, di Iseo
  • Lisetta Barbieri, 9 mesi, di Iseo
  • Maria Barbieri, 9 mesi, di Iseo
  • Maria Belotti, 10 anni, di Vigolo
  • Francesco Bettoni, 53 anni, di Tavernola
  • Matilde Bianchi, 29 anni, di Sellere (Sovere)
  • Ornella Bianchi, 18 anni, di Iseo
  • Elvira Buffoli, 52 anni, di Iseo
  • Giuseppe Carrara, 20 anni, di Iseo
  • Nidia Carta, 36 anni, di Lovere
  • Maria Colosio, 7 anni, di Monte Isola
  • Paolo Dorta, 71 anni, di Iseo
  • Giuseppe Falciola, 21 anni, di Lovere
  • Carla Fiorina, 14 anni, di Riva di Solto
  • Angelo Frattini, 36 anni, di Castro
  • Teresa Guizzetti, 17 anni, di Monte Isola
  • Bernardina Inverardi, 14 anni, di Iseo
  • Anna Maria Lojodice, 1 anno, di Tavernola
  • Marino Lojodice, 39 anni, di Tavernola
  • Vincenzo Lojodice, 6 anni, di Tavernola
  • Maria Lussignoli, 31 anni, di Predore
  • Wanda Marilengo, 33 anni, di Iseo
  • Caterina Martinelli, 37 anni, di Vigolo
  • Brigida Mazzucchelli, 17 anni, di Monte Isola
  • Michele Mazzucchelli, 29 anni, di Monte Isola
  • Calogero Milia, 52 anni, di Iseo
  • Mario Negri, 19 anni, di Iseo
  • Luigi Nervi, 53 anni, di Riva di Solto
  • Bianca Pezzini, 28 anni, di Iseo
  • Antonietta Rivetti, 66 anni, di Marone
  • Antonio Rolli, 46 anni, di Riva di Solto
  • Antonia Scaramuzza, 58 anni, di Marone
  • Maria Serioli, 15 anni, di Sale Marasino
  • Giustina Silini, 33 anni, di Pisogne
  • Battista Stoppani, 29 anni, di Lovere
  • Luigina Viola, 32 anni, di Iseo
  • Angelo Zanotti, 30 anni, di Marone
  • Guido Zenti, 36 anni, di Riva di Solto
  • Lucia Ziliani, 21 anni, di Monte Isola
  • Maria Ziliani, 26 anni, di Monte Isola
  • Maria Ziliani, 32 anni, di Monte Isola