The Floating Piers – blogroll

26 Giugno 2016 – Ore 21.35

Codice Rosso e sgombero immediato della passerella “The Floating Piers” in vista del temporale che si è abbattuto poco dopo sul lago d’iseo.

Tempesta su The floating piers

Tempesta su The floating piers

IMG_1078

Purtroppo visitatori tagliati fuori e con coperte termiche fornite dai Vigili del Fuoco ad aspettare il traghetto per rientrare sulla terra ferma.

23 Giugno 2016 – Ore 11.30

Stasera Chiusura di tutto il ponte a partire dalla 24.00
Ultimo accesso da Sulzano ore 22.00

Operazioni straordinarie di manutenzione al telo che risulta molto rovinato rispetto alle previsioni dell’artista.

Questo per tutto l’evento (salvo news)

22 Giugno 2016 – Ore 22

Bellissimo il ponte al tramonto

IMG_0978

Tratto Sensole - Isola di San Paolo

Tratto Sensole – Isola di San Paolo

Passerella verso Isola di San Paolo

Passerella verso Isola di San Paolo

2

22 Giugno 2016 – Ore 9.45

Consiglio: evitare i treni. Usare i mezzi e spostarsi nei parcheggi con BUS NAVETTA anche a ROVATO – CORTE FRANCA che sono ipercapienti.

19 GIUGNO 2016 – Ore 08.30

La colonna di turisti, curiosi e visitatori è pazzesca.

2016-06-20-PHOTO-00000032 2016-06-20-PHOTO-00000033 2016-06-20-PHOTO-00000034 2016-06-20-PHOTO-00000035

18 Giugno 2016 – Ore 09.30

Apertura del ponte!

Apertura The Floating Piers

Apertura The Floating Piers

17 Giugno 2016 – Ore 17.30

Vigilia dell’apertura

Sulzano - Montisola

Sulzano – Montisola

 

16 Giugno 2016 – Ore 13.30

l’Opera è quasi al termine!

Ponte visto da Peschiera Maraglio

Ponte visto da Peschiera Maraglio

The Floanting Piers visto da Senzano

The Floanting Piers visto da Senzano

16 Giugno 2016 – Ore 11.40

Ecco come si presenta la piazza di Sulzano stamattina.

2016-06-16-PHOTO-00000026 2016-06-16-PHOTO-00000029

Traghettando verso Peschiera Maraglio

2016-06-16-PHOTO-00000027 2016-06-16-PHOTO-00000030

15 Giugno – Ore 22.30

Il tessuto di un giallo cangiante comincia a essere posato! Il tempo è grigio ma i ragazzi si stanno dando da fare senza paura.

IMG_0943

posa del tessuto su the floating piers

posa del tessuto su the floating piers

15 Giugno – Ore 19.00

Arriva elicottero con rotoli del tessuto giallo cangiante e comincia la posa

2016-06-16-PHOTO-00000017 2016-06-16-PHOTO-00000018 2016-06-16-PHOTO-00000020 2016-06-16-PHOTO-00000021

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Parcheggi consigliati – The floating piers

Secondo le nostre statistiche i parcheggi migliori in questo momento sono:

ROVATO Uscita A4/A35 Autostrada Via M. Cesaresco (Piazza Mercato) – BUS NAVETTA andata e ritorno a 10 euro compresa la sosta del veicolo – Servizio attivo dalle h 6,00 alle h 24,00.
SOSTA VEICOLO COSTA EURO 15,00 a mezzo
CORTE FRANCA Parcheggio EX VELA – BUS NAVETTA andata e ritorno a 5,50 euro – Servizio attivo dalle h 6,00 alle h 24,00.
SOSTA VEICOLO COSTA EURO 15,00 a mezzo
CORTE FRANCA Discoteca Number One – BUS NAVETTA andata e ritorno a 5,50 euro compresa la sosta del veicolo – Servizio attivo dalle h 6,00 alle h 24,00.
SOSTA VEICOLO COSTA EURO 15,00 a mezzo
Area Ex Vela

Area Ex Vela

Salva

Salva

Salva

Posa di The Floating Piers - Foto Fiorello Turla

Slitta la data di “The Floanting Piers”

Il maltempo di questi giorni non ha aiutato di certo i ragazzi che da mesi sono all’opera per posare il ponte che da Sulzano permetterà di passeggiare fino a Peschiera Maraglio e poi fino all’isola di San Paolo.

Sembra proprio che i temporali, che da settimane si abbattono regolarmente sul Sebino, stiano rallentando i lavori di posa del tessuto finale per completare la passeggiata sul ponte.

Per ora, questa notizia non è confermata ma vi terremo aggiornati in modo da organizzarvi al meglio per la visita all’installazione artistica che dovrebbe inaugurare Sabato 18 Giugno 2016.

Posa di The Floating Piers - Foto Fiorello Turla

Posa di The Floating Piers – Foto Fiorello Turla

 

Salva

Pasquetta Montisola

Pasquetta 2016

Come tutti gli anni la Pasquetta a Montisola rimarrà un classico per tutte le famiglie, gruppi di amici, coppie e turisti che vorranno godersi una giornata fuori porta, immersi nella natura in un’oasi di pace e tranquillità.

Quest’anno l’appuntamento si rinnova per Lunedì 28 Marzo 2016

Pasquetta Montisola

Nel giorno di pasquetta, in effetti, l’oasi di tranquillità si trasforma in una sorta di bolgia, però se siete scaltri e attenti, potrete trovare dei bellissimi itinerari con meno gente e godervi la gita fuori porta che tanto aspettavate.

Consigli:

  1. Partire presto la mattina, perchè dopo le ore 9.00 sarà difficile trovare parcheggio nel Comune di Sulzano. Piuttosto, parcheggiare a Iseo e prendere il battello, mettendo in conto che la frequenza degli arrivi e delle partenze dal porto, saranno minori rispetto a quelle del traghetto Sulzano/Peschiera Maraglio. Anche Sale Marasino va benissimo, ci sono molti posti auto e parcheggi gratuiti; da li attracco alla frazioncina di Carzano (bellissimo borgo dove si tiene anche la festa di Santa Croce) Attenzione alle colonne di persone sia all’andata che al ritorno! Partite presto e non rientrate troppo tardi.
  2. Ci sarà ressa a tutti gli imbarcaderi. Munitevi di pazienza e se avete bimbi, trovate un modo per intrattenerli, potreste fare anche 30/40 minuti di code.
  3. Una volta a Montisola vi consigliamo di mangiare al sacco o in qualche bar qualche panino o primo piatto veloce. I ristoranti saranno strapieni e prenotati da giorni.
  4. Acqua: trovate delle fontane in tutte le frazioni e quindi non riempite gli zaini di inutili bevande!
  5. Evitate gli itinerari più frequentati come il sentiero della madonna della ceriola o la sosta per un pic nic in località balneare “LE ERE”. saranno prese d’assalto dalla maggior parte dei turisti.
  6. Se possibile potete visitare i borghi come Siviano dal quale partono dei bellissimi sentieri per Cure, Masse e Olzano.

Scaricate gli orari dei battelli da qui >>

Brusa la Vecia

Brusa la Vecia

Brusa la Vecia

Giovedi 03 Marzo 2016

Brusa la Vecia

Come ogni anno a metà quaresima si brucia la vecchia!

Fantastica tradizione popolare di bruciare un fantoccio di forma umana sul finire dell’ inverno, ci sipuò sbizzarrire con le forme più simpatiche e ironiche.

Festa che piace a grandi e piccini ha radici profonde e remotissime che ci riportano fino alla preistoria. Secondo la tradizione, questa cerimonia era un rituale magico per scacciare la cattiva stagione e invocare l’arrivo della primavera.

falo-abusivo

Una brutta abitudine che si sta facendo largo da qualche anno a questa parte, riguarda alcuni individui che grazie alla scusa di bruciare “la vecia”, accendono falò per bruciare anche materiali di dubbia provenienza….

Speriamo di non dover assistere a queste scene pietose anche quest’anno!

 

1 2 3 26