thefloating

The floating Piers dell’artista Christo

the-floating-piers

Si è svolta il giorno 1 Febbraio 2016 la prima riunione su un tavolo tecnico creato appositamente dalla Prefettura sui possibili stimoli d’intervento per “The Floating Piers”, l’evento storico che per 16 giorni trasformerà i paesi di Sulzano e Monte Isola nelle capitali dell’arte contemporanea del mondo.

PIANO DI MOBILITA’

In discussione il delicatissimo piano di mobilità che è stato poi descritto dai responsabili della società “The Floating Piers” e dall’area tecnica della Prefettura in collaborazione con i vari enti coinvolti, con alcuni operatori del soccorso e con le forze dell’ordine.

thefloating

Secondo i primi dati riportati dalla Prefettura l’afflusso di turisti e visitatori potrebbe arrivare fino a 40.000 persone al giorno. «Il consiglio per tutti coloro che vorranno farci visita – spiega Pezzotti- è di usare i mezzi di trasporto pubblico». Meglio dunque, muoversi con treni, autobus e battelli. Per chi volesse avvicinarsi con la macchina saranno allestite a Rovato, Capriolo, Sarnico, Paratico, Pisogne e Lovere delle apposite aree parcheggio. I posti saranno in totale 12mila. Da lì ci si muoverà con bus navetta e altri mezzi pubblici messi a disposizione. «La Società The Floating Piers sta programmando una apposita app per smartphone e tablet che indicherà in tempo reale i parcheggi liberi durante la manifestazione.

All’area potranno accedere giornalmente fino a 50 Bus granturismo che avranno capienda di circa 2500 persone. I mezzi saranno posteggiati a Marone e Sale Marasino (obbligatoriamente). I bus navetta, inceve, garantiranno il trasporto di 8.000 persone, i treni di 12.500 e la Società di Navigazione Lago d’Iseo 9.500.

image

Sarà attivato un interessante servizio di E-Bike per muoversi anche in bicicletta partendo dai paesi limitrofi di Iseo e Pisogne. Un’iniziativa molto apprezzata dagli amanti dello spostamento “green”

Le imbarcazioni private, durante i giorni dell’evento non potranno posteggiare né a Monte Isola né a Sulzano.

Nell’area potranno essere contemporaneamente presenti circa 18.000 persone. 11.000 potranno salire sul ponte e le altre trovarsi a Montisola o a Sulzano, che rivestirà un ruolo fondamentale.

Ci saranno nell’area anche cartelli informativi per ogni necessità.

In contemporanea verranno organizzati incontri per parlare del tema della sicurezza, che sarà un punto molto importante durante l’evento. Saranno anche allestiti posti per il primo soccorso, aree ristoro e bagni pubblici per rendere più confortevole la visita al “The Floating Piers”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *