Garosio_57x39_Autoritratto

SESTA EDIZIONE DELLA RASSEGNA PERCORSI SPERIMENTALI DEDICATA A OTTORINO GAROSIO A 110 ANNI DALLA NASCITA

PRESENTAZIONE: DOMENICA 6 LUGLIO ORE 15.30

MONTE ISOLA. Torna, per il sesto anno, “Percorsi sperimentali”, l’annuale rassegna d’arte dedicata alla valorizzazione dei maestri bresciani del Novecento. Quest’anno, grazie alla generosità di un collezionista privato, l’iniziativa è dedicata alla celebrazione dei 110 anni dalla nascita di Ottorino Garosio, artista di fama internazionale capace di creare uno stile personalissimo e originale. L’esposizione, curata da Simone Fappanni, si tiene dal 28 giugno al 13 luglio (orari di apertura: venerdì dalle ore 10:00 alle ore 16:00, sabato dalle ore 10:00 alle ore 16:00, domenica dalle ore 10:00 alle ore 18:00)  e dal 16 al 27 agosto (orari di apertura: da martedì a venerdì dalle ore 10:00 alle ore 16:00, sabato dalle ore 10:00 alle ore 18:00, domenica dalle ore 10:00 alle ore 18:00) presso l’UfficioTuristico di Peschiera Maraglio; l’ingresso è libero. Domenica 6 luglio, alle ore 15.30, il curatore e il Comitato scientifico presenteranno, alla presenza delle autorità locali, il catalogo della rassegna che, per l’occasione, verrà donato ai presenti.
«Celebrare un talento di questo rilievo, spiega Fappanni, significa riflettere su un’eredità artistica importante, densa di significati e di rimandi simbolici che si prestano a infinite letture. Si tratta di un artista capace di imprimere ai suoi lavori una forza espressiva in grado di andare oltre la mera riproduzione documentaristica del reale e di praticare una invidiabile concertazione alchemica fra l’immagine, il segno e il colore. Garosio può essere definito: “il Poeta della Valle Sabbia”, in quanto ha una visione elegiaca della natura di quei luoghi dei quale egli coglie, con animo sensibile e invidiabile spirito di osservazione, gli aspetti bucolici, dando vita a dipinti in cui si coglie un lirismo contemplativo senza tempo nel quale risulta estremamente piacevole soffermarsi a lungo.
Accanto a un’ampia scelta di quadri eseguiti di questo vero “poeta del colore”, vi sono i lavori di altri importanti artisti bresciani che hanno avuto contatti, d’amicizia o di collaborazione, con Garosio. Si tratta di autori del calibro di Angelo Fiessi, Matteo Pedrali, Omero Solaro, Edoardo Togni, Giovanni Tabarelli, Giuseppe Ronchi, Martino Dolci e Alfonso Zucca. «Abbiamo pertanto l’occasione di apprezzare opere di altissimo livello, scrive in Sindaco, Fiorello Turla, nell’introduzione al catalogo, molte di notevoli dimensioni, alcune delle quali sono dedicate a Monte Isola; dunque, pensiamo sia veramente interessante osservare, sia per i Montisolani che per coloro che visitano la nostra Isola, vedere come la stessa è stata raffigurata, parecchi anni fa, da artisti di notevole calibro, stabilendo analogie e differenze con l’attualità».
Info: www.percorsisperimentali.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *